L’assalto dell’inutile mini-idroelettrico a torrenti e fiumi italiani

L’assalto dell’inutile mini-idroelettrico a torrenti e fiumi italiani
da LA STAMPA – EMANUELE BOMPAN PUBBLICATO IL 29 Marzo 2020 L’assalto dell’inutile mini-idroelettrico a torrenti e fiumi italiani Un gruppo di diciotto associazioni ambientaliste ha dato vita alla “Protesta dei pesci”: oltre 100 sit-in e flash mob si sono tenute a gennaio nel nostro Paese per salvaguardare gli ecosistemi di fiumi e torrenti da una nuova ondata di progetti mini e micro-idroelettrici incompatibili con la tutela dei corsi d’acqua Stavolta non sono le sardine ma agoni, trote e salmerini a protestare. Un gruppo di diciotto associazioni ambientaliste ha dato vita alla “Protesta...
read more

“La Protesta dei pesci di fiume”. Sit In e Flash Mob sui fiumi, sabato 25 gennaio 2020

“La Protesta dei pesci di fiume”. Sit In e Flash Mob sui fiumi, sabato 25 gennaio 2020
“La Protesta dei pesci di fiume”. Sit In e Flash Mob sui fiumi italiani, sabato 25 gennaio E’ un’iniziativa che nasce per protestare contro la reintroduzione degli incentivi all’idroelettrico e il mancato rispetto di quanto prevede il Decreto incentivi FER/2018, il quale stabilisce che hanno diritto agli incentivi solo gli impianti che rispettano le linee guida per le valutazioni ex ante del Ministero dell’Ambiente e in particolare le tabelle 11 e 13 del Decreto Direttoriale 29 STA. In difformità a quanto previsto dal Decreto, il sistema ISPRA SNPA ARPA, che ne deve attestare la conformità, sta...
read more

Siccità, il Veneto chiede al ministro la priorità all’uso potabile

Dal Corriere delle Alpi del 28 luglio 2017 Siccità, il Veneto chiede al ministro la priorità all’uso potabile Pan: stop allo sfruttamento idroelettrico VENEZIA Secondo la direzione agroalimentare della Regione, ammontano tra i 120 e i 170 milioni di euro i danni all’agricoltura veneta causati dalla prolungata siccità. «La gestione dell’acqua deve privilegiare gli usi prioritari, quello potabile e quello irriguo, e non il profitto di società che usano la risorsa idrica per scopi diversi e rispondono unicamente agli interessi dei propri azionisti. Non è più tollerabile che la gestione...
read more