Iter ad ostacoli per le centraline lungo il Piave

Dal Corriere delle Alpi del 04 agosto 2017 Iter ad ostacoli per le centraline lungo il Piave BELLUNO Si fa difficile il percorso di realizzazione delle 14 centraline lungo il Piave nel Comelico, tra Santo Stefano (la maggioranza) San Pietro e Sappada. La commissione Via della Regione si è riunita una decina di giorni fa e ha valutato i progetti presentati (per lo più da privati), oltre alle osservazioni che erano state illustrate dagli amministratori. Delle due strade che la Commissione aveva davanti ha scelto quella più difficile, tortuosa, complessa: non è un no, ma quasi. Da quanto si sa,...
read more

«Fermate la centrale, è una vera minaccia al Ponte di Bassano»

Dal Corriere delle Alpi del 25 maggio 2017 Il senatore MS5 Cappelletti: clamoroso errore della Regione L’assessore comunale Campagnolo: presentati tre ricorsi «Fermate la centrale, è una vera minaccia al Ponte di Bassano» E l’altro fronte? «Per quanto riguarda invece il restauro del Ponte degli Alpini , la Vardanega ha accumulato ritardi oggettivi sulla tabella di marcia e ci siamo dati 15 giorni di tempo per uscire dallo stallo» spiega l’assessore Roberto Campagnolo. La direzione lavori ieri ha bloccato le prime mosse del cantiere nell’isolotto Pusterla e l’approccio con l’alveo si è concluso con uno...
read more

Istituzioni inerti dinanzi alla speculazione dei privati

Da Bellunopress dell’11 maggio 2017 – Centraline idroelettriche e tutela del patrimonio culturale e del paesaggio. Istituzioni inerti dinanzi alla speculazione dei privati  Il fiume Piave e il Ponte della Vittoria Che dei politici locali, che dovrebbero difendere il territorio, allarghino le braccia dinanzi alle richieste di nuovi impianti idroelettrici nei luoghi più suggestivi del Piave, fa riflettere sul destino del nostro territorio. E’ di oggi la dichiarazione di resa incondizionata dell’assessore regionale Gianpaolo Bottacin e del consigliere provinciale Pierluigi Svaluto Ferro...
read more

Centraline sul Piave. Irma Visalli: “La Regione può e deve fare molto di più”

da Bellunopress del 12 maggio 2107 Centraline sul Piave. Irma Visalli: “La Regione può e deve fare molto di più” Irma Visalli In situazioni complesse come quelle delle centrali idroelettriche sul Piave , ognuno deve fare la sua parte, senza partitismo e senza facili “scarica barile” tra enti che provocano solo l’immobilismo. E se nessuno nasconde che lo Stato deve guardare le differenze tra i territori e dire basta agli incentivi per le centrali idroelettriche sulla Piave, il fiume più artificializzato d’Europa, lo è altrettanto che la Regione potrebbe tranquillamente fare il suo. E questo riguarda:...
read more

Comune e abitanti uniti «Giù le mani dal Grisol»

Dal Gazzettino del 12 maggio 2017 – Comune e abitanti uniti «Giù le mani dal Grisol» LONGARONE – (mdi) «Il torrente in Val del Grisol non si tocca. Dopo il ricorso in Cassazione dei privati per lo sfruttamento del corso d’acqua, siamo pronti a sostenere le spese legali»: lo affermano con forza i cittadini di Longarone, le associazioni ambientaliste e il Comune. È un coro unanime quello che si alza dal territorio. A maggior ragione, in seguito all’incontro andato in scena in sala Popoli d’Europa: una sala che non è riuscita a contenere l’ampio pubblico, coinvolto e...
read more