En & En cede centralina Codalonga, il Comune annuncia battaglia

Dal Corriere delle Alpi del 6 gennaio 2016 En & En cede centralina Codalonga, il Comune annuncia battaglia COLLE SANTA LUCIA. L’En&En non rispetta il contratto sulla centralina Codalonga Alto e il Comune si prepara alla battaglia legale nominando un avvocato.Finisce a carte bollate – non si sa se arriveranno in tribunale – il rapporto tra Comune e En&En per la concessione di una piccola derivazione a uso idroelettrico sul torrente Codalonga. Nello specifico, il Comune vede come una violazione contrattuale la circostanza per cui En&En avrebbe intenzione di cedere a una...
read more

La questione dell’idroelettrico nel Bellunese

A.B.C. Belluno per la rubrica #CementoArricchito e pubblicato sul sito eco-magazine. 20 novembre 2015 “… in pratica quindi non un metro di salto resterà senza la sua corrispondente centrale e soltanto limitate e saltuarie frazioni di portate d’acqua andranno perdute” Carlo Semenza, 1950 – Progettista della Diga del Vajont Siamo cresciuti con l’idea che l’idroelettrico è bello: zero emissioni ed energia pulita da fonte rinnovabile. In realtà la questione è ben più complessa e anche il settore dell’idroelettrico è caratterizzato da problematiche ambientali e speculative significative quando non...
read more

le richieste per nuove centraline passano alla Provincia

Da Bellunopress, dicembre 2015 Dal I° gennaio le richieste per nuove centraline e quelle in atto passano alla provincia * di Leandro Grones Dic 31st, 2015 | By redazione | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina Leandro Grones A seguito dell’approvazione della deliberazione del Consiglio Provinciale n° 56 del 22 dicembre scorso la Provincia di Belluno assumerà, dal primo gennaio 2016, la completa competenza per i provvedimenti amministrativi relativi alle funzioni di gestione del demanio idrico . Competerà alla provincia gestire i provvedimenti relativi , tra l’altro, alle concessioni di derivazione...
read more

BIM continua ad investire sull’idroelettrico

Lunedi 21 dicembre 2015 ha avuto luogo l’assemblea di Bim infrastrutture per l’esame e la votazione del bilancio 2016 e del piano industriale 2016/18; dalla relazione di accompagnamento del presidente Zanolla si può evincere che gli investimenti sull’idroelettrico diverranno sempre più significativi e strategici su questo settore, per questa società di diritto privatistico ma a capitale totalmente pubblico, nonostante “il complesso iter procedurale determini dei tempi molto lunghi ed incerti per l’ottenimento delle autorizzazioni” e poi c’è la concorrenza dei...
read more

Norme più restrittive per le nuove centraline

Dal Corriere della Alpi del 18 dicembre 2015 Norme più restrittive per le nuove centraline L’Autorità di bacino dei fiumi del Triveneto ha discusso del piano di gestione dei bacini delle Alpi orientali, la Regione ha fatto introdurre misure di tutela BELLUNO. Una norma più restrittiva per nuove centraline idroelettriche. La Regione Veneto ha chiesto e ottenuto l’introduzione di una norma restrittiva per quanto riguarda nuove derivazione ad uso idroelettrico sui torrenti dei bacini idrografici delle Alpi orientali. L’annuncio è dell’assessore regionale all’ambiente e alla difesa del suolo Gianpaolo...
read more