Per i fiumi è allarme acqua

dall’Avvenire del 12 agosto 2016 ​«Il Piave mormorava calmo e placido al passaggio, dei primi fanti il 24 maggio…»: oggi il fiume veneto – icona della Prima Guerra Mondiale – è troppo calmo e inesorabilmente placido. E centouno anni dopo le vicende che ispirarono i versi della “Leggenda del Piave”, sembra condannato ad un futuro incerto. Non è il solo, purtroppo, a perdere consistenza fino a rischiare di scomparire: secondo il Wwf, entro il 2025 quasi metà della popolazione mondiale potrebbe vivere in zone dove i fiumi di un tempo saranno a rischio di prosciugamento. Sono in pericolo le...
read more

Dighe e torrenti, fondamentale salvaguardare flora e fauna

Federico D’Incà M5S, newsletter 21 luglio 2016 Dighe e torrenti del Bellunese: fondamentale salvaguardare flora e fauna Nei giorni scorsi si è svolto un importante incontro tra alcuni dei Presidenti dei bacini bellunesi Luigi Pizzico, Giuseppe Giacobbi e Endi Mussoi ed il Parlamentare Federico D’Incà e la Consigliera Regionale Erika Baldin del MoVimento 5 Stelle. Oggetto dell’incontro, fortemente voluto dai presidenti dei bacini di pesca, è stato quello legato alla problematica degli svasi dei bacini delle dighe che Enel effettua nel Piave, non da ultimo il caso della diga di Vodo di Cadore,...
read more

Impact of Climate change on Alpine Water Resources

ICCG Webinar Impact of Climate change on Alpine Water Resources December 16th, 2015 4:00 pm CET Language: English Duration: 30 minutes + 20 minutes for Q&A To register: Click here More information: Event page / events@iccgov.org Speaker:  Antonio Massarutto, University of Udine and IEFE, Bocconi University Alps are considered “the Water towers of Europe”: a significant part of surface and groundwater outflows are directly or indirectly depending on the water accumulated in snow, glaciers and permafrost. This inestimable function is threatened by climate change. Changing patterns of rain and...
read more

Salviamo il Paesaggio: stop alle centraline

A RAI3 – Prima Pagina, 16 novembre 2015 Da Paolo Favaro Presidente Comitato Cave Marocco Coordinatore Salviamo il Paesaggio – Mogliano Veneto (TV) Stoppiamo le centraline idroelettriche Gentile giornalista, rappresento due associazioni locali: Comitato Cave Marocco e Salviamo il Paesaggio Mogliano Veneto che, pur agendo nella bassa pianura veneta, conoscono, frequentano e amano le acque che scorrono verso le nostre pianure irrorandole nelle calure estive e fornendo energia alle tante centrali idroelettriche che dal secolo scorso ne forzano il percorso. In questi ultimi anni l’utilizzo distorto...
read more

CAI contro eliski, impianti di risalita e centraline

Dal Corriere delle Alpi del 12 aprile 2015 Cai contro eliski, impianti di risalita e centraline Il presidente nazionale Martini: «Ci scontriamo con poteri forti e con la rapacità di fare reddito» BELLUNO L’eliski? «È un’aberrazione dell’uso dello sci». I progetti di nuovi impianti? «Non ci sono assolutamente le condizioni». Le centraline idroelettriche? «Si spiegano con la rapacità di qualcuno di fare reddito». E via elencando. Chi parla, in termini così severi, è Umberto Martini, presidente nazionale del Cai che ieri a Conegliano ha partecipato all’assemblea regionale del club, presieduta da...
read more