Sfruttamento idroelettrico, Longarone si schiera contro

Dal Corriere delle Alpi del 20 agosto 2017

Sfruttamento idroelettrico: Longarone si schiera contro

LONGARONE Dura presa di posizione del consiglio comunale contro lo sfruttamento idroelettrico della valle del Maè. All’unanimità i consiglieri hanno votato un ordine del giorno per dire no al proliferare di centraline nella zona ad alto pregio ambientale della valle del Grisol e dintorni. «Seguendo l’esempio di un documento simile espresso in Comune di Val di Zoldo», spiegano dall’Amministrazione, «abbiamo deciso di esprimere un deciso diniego allo sfruttamento idroelettrico della valle. Questi impianti portano solo un grave danno ambientale che mette a rischio una delle valli più belle del Parco nazionale delle Dolomiti Bellunesi con le sue acque incontaminate.

Per questo l’Amministrazione intraprenderà ogni iniziativa a tutela del territorio per scongiurare il proliferare di potenziali centraline idroelettriche». Nei mesi scorsi era infatti tornata alta l’attenzione sulla valle del Grisol con un ricorso per la costruzione di una centralina, manovra alla quale si sono opposte numerose associazioni tra cui gli Amici della valle del Grisol. Per l’occasione il Comune aveva annunciato la disponibilità a partecipare alla raccolta fondi per finanziare l’eventuale opposizione contro il ricorso.

(e. d. c.)