Stien, blitz alla centrale firmato “Freerivers”

Corriere delle Alpi 04-02-2014, Blitz alla centrale Enel firmato “Freerivers” In attesa del decreto sulla concorrenza per l’assegnazione a una delle due ditte intenzionate a costruire una centralina idroelettrica sullo Stien che darà il via all’iter autorizzativo, l’amministrazione è già pronta a opporsi a un progetto ritenuto «in contrasto alle norme ambientali e alle direttive che vanno rispettate, oltre all’aspetto paesaggistico distruttivo di un cotesto tra i più significativi del territorio». Lo ribadisce l’assessore ai beni comuni Valter Bonan, che ricorda come...
read more

Mis, idroelettrico grande business – appello per difendere i fiumi

L’Adige.it, 2 febbraio 2015 Idroelettrico grande business – Appello per difendere i fiumi Dolomiti A ponte Titele la valle del Mis comincia a schiudersi e compaiono in lontananza le prime abitazioni: siamo ormai in Agordino, seguendo a ritroso il corso del torrente. Da Sospirolo (una quindicina di chilometri da Belluno) a Sagron Mis (Trento) scorrono queste acque finite ripetutamente nel mirino di chi fa affare con l’energia idroelettrica, grazie ai generosi incentivi statali riservati a questo settore (assimilato alle fonti rinnovabili, così come avviene per inceneritori e impianti simili). La...
read more

Centraline. Tutti i “no” del Parco Dolomiti Bellunesi

Corriere delle Alpi  31-01-2015, Centraline idroelettriche. Tutti i “no” del ParcoGOSALDO «Nella tutela delle acque il Parco è a fianco delle amministrazioni locali». Il direttore del Parco Dolomiti Bellunesi, Antonio Andrich, risponde all’assessore comunale di Gosaldo, Florestano Monestier, che nei giorni scorsi aveva lamentato una presa di posizione «poco decisa» e una valutazione «superficiale» da parte di Villa Binotto in merito alla possibile realizzazione di una nuova centralina in Valle del Mis. «Nel caso di richieste di autorizzazione che riguardano interventi all’interno del territorio...
read more

Mis, la centrale può attendere, prima gli esami sui pesci

Corriere delle Alpi  30-01-2015, La centrale può attendere, prima gli esami sui pesci AGORDO. Oggi alle 15 sarà inaugurata e benedetta, al 3° piano del Polifunzionale, una sala destinata ad accogliere gli ospiti del «Progetto Sollievo», ideato a livello regionale e realizzato anche ad Agordo grazie all’impegno di Usl 1, Comune e volontariato (Gruppo assistenza volontaria e Auser “El Broi”) per venire incontro alle persone anziane con demenza. Alla base, la consapevolezza che, di fronte a un aumento della popolazione anziana e a patologie degenerative, le azioni da mettere in atto per sostenere...
read more

Quattro centrali sul Sieve

Il 7/01/2015 16.55, Associazione “Vivere in Valdisieve” <vivereinvaldisieve@libero.it> ha scritto: Vi aggiorniamo sulla procedura delle 4 centrali idroelettriche sul fiume Sieve (che ricadranno in un tratto di circa 9/10 km.) di cui avevamo già accennato con la precedente mail, o almeno  2 delle quattro di cui hanno pubblicato l’esito sul sito della Provincia di FI (ricerca ultimo mese, parola chiave sieve http://attionline.provincia.fi.it/determinazioni.aspx). In precedenza, anno 2011, l’iter finì con la richiesta di sottoporre a VIA i progetti (tanto che il richiedente...
read more

Requiem per i torrenti di montagna

Comunicato del Comitato Bellunese Acqua Bene Comune Requiem per i torrenti di montagna Il 22 gennaio 2015 ha avuto luogo a Lozzo di Cadore il sopralluogo per un nuovo impianto idroelettrico sul Rio Rin, committente la società Lumiei Impianti srl di Sauris (UD), la stessa che ha già costruito un impianto sul torrente Piova in territorio di Vigo. Il tratto che si vuole derivare si trova immediatamente a monte dell’attuale impianto “Baldovin” e avrà una lunghezza di quasi tre chilometri. Preleverà una portata massima di 220 litri/secondo lasciando in alveo un DMV da 20 a 28 l/s....
read more