La Provincia boccia la centralina di Pullir di Cesio

Dal Corriere delle Alpi del 20 novembre 2016

No alla centralina bocciatura definitiva della Provincia
Partito con entusiasmo come estensore del progetto centralina idroelettrica a Busette di Pullir, il comune di Cesio adesso è di fronte a un vicolo cieco. L’acqua sarebbe presa dal territorio del comune di Feltre, l’intera pratica è stata istruita dallo stesso Comune. Dunque a Cesio non è rimasto che giocare la carta dei tre mesi di proroga «per poter esplorare altre possibili soluzioni». Il sindaco di Cesio, Michele Balen, allarga le braccia: «È chiaro che a fronte della volontà del comune capofila che va in una determinata direzione, il nostro comune resta al palo. Più che richiedere il tempo tecnico per fare altre valutazioni ed eventualmente reimpostare il progetto, altro non possiamo fare. Stiamo valutando altre soluzioni che potrebbero sortire nei prossimi mesi». Ma già nel 2012, all’indomani dell’insediamento della giunta Balen, erano venute meno le condizioni per realizzare la centralina, quella appunto in parternariato con il Comune di Feltre, che Cesio aveva sempre considerato interessante soprattutto dal punto di vista dei futuri dividendi. (l.m.)