Altra centralina a Cadola: il sindaco promette battaglia

Dal Gazzettino del 7 maggio 2017 –

Sorpresa: altra centralina in vista
Il sindaco promette battaglia come negli anni scorsi: «Non passeranno»

PONTE NELLE ALPI Riparte l’assalto delle centraline a Ponte nelle Alpi. Non bastava era la fine del 2015 – la Reggelbergbau di Nova Ponente con il progetto a La Nà ed un contestuale sbarramento sotto il ponte di Santa Caterina. Ora si aggiunge anche la padovana Laut che intende realizzare un proprio manufatto a Cadola. E se la prima è una vecchia conoscenza le cui intenzioni e progetti, tuttavia, tutti pensavano di aver rintuzzato, la seconda è una novità pubblicata sul Bur pochi giorni fa e scoperta dagli uffici comunali in queste ore.

Scoperta è il termine giusto perché, come era accaduto due anni or sono, anche in questo caso nessuno si è preso la briga di avvisare l’amministrazione comunale. Il progetto della Laut è infatti stato scovato grazie al costante monitoraggio fatto dagli uffici stessi. Ora una delegazione del Comune composta dal responsabile dell’ufficio tecnico Sergio Deon e dai suoi colleghi Veniero Levis e Marta Tibaldo si recherà negli uffici provinciali per prendere visione del progetto. I tecnici potranno solo vedere il progetto, ma non fotocopiarlo. Limiti imposti dalla legge perché si tratta di un’istanza in concorrenza e che per questo va tutelata.

Ma, come era già accaduto per il progetto della ditta altoatesina, si tratta di una limitazione non da poco visto che poi gli uffici dovranno proporre delle osservazioni capaci questa è la ferma volontà dell’amministrazione di bloccarlo.
«Il procedimento della Reggelbergbau a La Nà sta andando avanti? Si tratta di passaggi per così dire dovuti. Per il Comune invece è già finito, così come quello della Laut afferma senza mezzi termini il sindaco Paolo Vendramini e lo dico a ragion veduta perché, dopo gli incontri avuti in Provincia e in Regione l’Amministrazione sa di avere delle buone carte e delle ragioni per fermare le loro intenzioni. Sono pronto ad un’ulteriore battaglia legale. E la nostra opposizione è la stessa della popolazione. Non passeranno».

centralina piave