Presentazione dossier CENTRALINE S. Stefano giovedì 13 luglio 2017, 20.30

Undici nuovi progetti di impianti idroelettrici sul Piave a Santo Stefano di Cadore
se ne parlerà giovedì 13 luglio 2017 alle ore 20.30
a Santo Stefano, Sala Convegni Unione Montana Comelico-Sappada, via Udine
in occasione della presentazione del dossier:
“CENTRALINE” Come distrugge
re l’ambiente per mettere le mani sul pubblico denaro

incontro organizzato dal Comitato Bellunese Acqua Bene Comune con la collaborazione del Comune di S. Stefano di Cadore e del Coordinamento Associazioni e Comitati per i Beni Comuni

_____________________________________________________

Il concetto di idroelettrico evoca nell’immaginario di molti cittadini la rassicurante idea di sostenibilità ambientale: l’energia idroelettrica è rinnovabile e, pertanto, verde e sostenibile. In realtà a chi, negli ultimi anni, ha voluto approfondire il tema, dedicandovi il proprio tempo e le proprie energie, appaiono evidenti molte contraddizioni.

Il documento/dossier svela verità nascoste dietro la retorica della sostenibilità ecologica e dello sviluppo, facendo emergere una realtà fatta di enormi interessi economici che stanno dietro il lucroso affare delle “centraline”, con particolare attenzione alla Provincia di Belluno.

I cittadini hanno il diritto di essere correttamente informati. L’apporto energetico delle centraline realizzate e di quelle autorizzate o in fase di valutazione è ben poco significativo rispetto ai danni ambientali che causano.

In assenza degli incentivi governativi i nuovi impianti sarebbero antieconomici. Soldi sottratti alla collettività, attraverso una quota delle bollette elettriche, e dirottati nelle tasche di soggetti quasi sempre privati. La solita logica di socializzare le perdite e privatizzare i profitti.

– Chi sono gli speculatori dell’acqua, veri e propri predoni dall’accento molto simile al nostro?
– Quale impatto ambientale hanno questi impianti?
– Vengono autorizzati e gestiti rispettando la legge?

Queste e molte altre domande a cui si cercherà di dare risposta, grazie all’impegnativo lavoro di ricerca fatto dai nostri attivisti e sfociato nel dossier “CENTRALINE” Come distruggere l’ambiente per mettere le mani sul pubblico denaro” che verrà presentato giovedì 13 luglio a S. Stefano di Cadore presso la sala convegni dell’Unione Montana Comelico-Sappada.

Vi invitiamo a divulgare e a partecipare all’incontro, momento di riflessione collettiva sulla difesa dei nostri corsi d’acqua e dell’ambiente, avendo ben presente la necessità di ridurre le emissioni inquinanti e la nostra impronta ecologica.