Battaglia dell’acqua tra Veneto e Trentino. Bottacin: «La priorità è bere e lavarsi»

Corriere delle Alpi del 9 maggio 2017 – Siccità e contrasti sul rilascio dagli invasi a monte dell’Adige. Bottacin: «La priorità è bere e lavarsi» Battaglia dell’acqua tra Veneto e Trentino VENEZIA Quando la coperta è stretta, si inizia a litigare. È quanto sta accadendo tra Veneto e Trentino- Alto Adige per il problema della scarsità d’acqua nei fiume Adige per la siccità che perdura da ottobre e che in Veneto in alcune zone è la peggiore degli ultimi vent’anni. Il Veneto ha chiesto al Trentino di aprire i rubinetti dei bacini montani per dare una maggiore portata all’Adige...
read more

Alto Adige, centrali idroelettriche? No Grazie!

Da Salto, Bolzano, 11 luglio 2015 Centrali idroelettriche? No Grazie! Ogni volta che spostiamo un granello di sabbia nel deserto rompiamo un equilibrio che non potremo più ripristinare. Argante Brancalion Fonti rinnovabili di energia, le parole magiche del nostro tempo. Energia imperitura senza intaccare l’ambiente. Peccato però che non sia così. E così non è anche per l’energia idroelettrica, deviare un fiume, creare laghi artificiali, rimettere l’acqua nell’alveo del fiume, dopo avergli tolto l’energia ha i suoi costi ambientali. Nei nostri fiumi vivono piante ed...
read more

Alto Adige, escludere le centraline dalle acque sensibili

http://www.tageszeitung.it/2015/06/05/die-sensiblen-gewaesser/ Le acque sensibili (trduzione in coda) Besonders sensible Gewässer sollen künftig von der Stromerzeugung verschont bleiben. 386 Gewässer werden demnach ausgeschlossen. Der Schutz der Fließgewässer in Südtirol und deren künftige hydroelektrische Nutzung standen am Freitag im Mittelpunkt einer Tagung der Landesumweltagentur in der EURAC in Bozen. Dabei wurde ein erster Entwurf für ein nachhaltiges Gewässerschutzkonzept vorgestellt. Damit wurde die Diskussion über den zukünftigen Gewässerschutzplan eröffnet. Der Entwurf sieht vor, besonders...
read more

Risposta al senatore Fravezzi sugli incentivi all’idroelettrico

Comunicato dei firmatari dell’Appello nazionale 12 04 2015 Un articolo a firma Z.Sovilla apparso sull’Adige.it del 9 aprile scorso riporta la richiesta da parte del senatore trentino Vittorio Fravezzi (Upt) al ministro Federica Guidi di non cambiare i criteri per l’accesso agli incentivi per la produzione di energia elettrica da impianti a fonti rinnovabili diversi dai fotovoltaici. L’opinione del senatore è che «Il Governo dovrebbe mantenere gli stessi criteri di priorità nella redazione della graduatoria per l’accesso agli incentivi per la produzione di energia elettrica da impianti a fonti...
read more

Anche il comitato per il Noce chiede la moratoria

Da l’Adige.it “Idroelettrico, anche il Comitato salvaguardia del Noce chiede moratoria”, l’Adige.it Anche il Comitato permanente di salvaguardia del fiume Noce aderisce all’Appello nazionale per la moratoria dei progetti di centrali idroelettriche nei corsi d’acqua italiani che nasce sulla scia di lotte ormai pluriennali che hanno caratterizzato alcune aree dell’arco alpino e sono particolarmente forti nella vicina area dolomitica bellunese, terra che ha vissuto la tragedia del Vajont e che ora registra una corsa al business idroelettrico, fenomeno peraltro...
read more
Pagina 1 di 212