Piave pieno di limo. La rabbia dei pescatori dal Cadore fino a Busche e oltre

Dal Corriere delle Alpi del 2 ottobre 2017 La rabbia dei pescatori dal Cadore fino a Busche e oltre. Dalle paratoie della diga di Valle escono fanghi e detriti Piave pieno di limo: «Sembra asfaltato» BELLUNO«Qui stanno uccidendo un fiume». È il grido di allarme di Endi Mussoi, vicepresidente del Bacino 6 di pesca Longarone e Zoldo. «Il Piave, da Sospirolo a Soverzene, è “asfaltato” di fango. Mi dicono che il Boite, da Valle a Perarolo, non esiste più». Si alza, anzi, diventa veemente la polemica dei pescatori contro il rilascio di acqua e limo dalla diga di Valle di Cadore, per iniziativa...
read more

Centro Cadore. Svasamento del lago, incubo dei pescatori

Dal Corriere delle Alpi del 12 febbraio 2017 Centro Cadore. Lungo il Piave sono tornati i pesci: un segnale positivo che fa a pugni con la necessità di ripulire l’invaso. Svasamento del lago, incubo dei pescatori PIEVE DI CADORE Sono 6.500 i pescatori della provincia di Belluno. Lanceranno le prime lenze dell’anno la prima domenica di marzo. Con grande fiducia, perché lungo il Piave sono ritornati pesci che apparentemente erano scomparsi, come i granchi. Ma anche con una grande paura: lo svasamento delle dighe. Ossia lo sfangamento. «Che cosa succederà al nostro Piave», si chiede Luigi Pizzico,...
read more