De Menech propone un’alleanza sulle concessioni

Dal Corriere delle Alpi del 4 Dicembre 2017 De Menech ricorda l’appuntamento del 2026 quando scadono quelle in corso «Alleanza sulle nuove concessioni» BELLUNO Un’alleanza tra Regione e Provincia sulle grandi concessioni d’acqua, l’oro blu del Bellunese. La propone l’on. Roger De Menech, plenipotenziario del governo ai piedi delle Dolomiti. Ieri mattina, tra un cono e l’altro, alla Mostra del gelato di Longarone, De Menech e Gianpaolo Bottacin, assessore all’ambiente, si sono soffermati a discutere del supplemento d’autonomia in materia energetica...
read more

Provincia. Centraline, più tutele per i fiumi bellunesi

Dal Corriere delle Alpi del 27 settembre 2017 La Provincia vuole rendere più forti le matrici di rischio previste da un decreto ministeriale Centraline, più tutele per i fiumi bellunesi BELLUNO La qualità dei fiumi e torrenti bellunesi è elevata e la Provincia punta a mantenerla tale. L’atto di indirizzo votato ieri dal consiglio provinciale prevede che siano innalzati i livelli di tutela, al fine di evitare la realizzazione di nuovi impianti. Entro il 31 dicembre, infatti, va data attuazione al decreto 29 della Direzione generale per la salvaguardia del territorio e del mare del ministero...
read more

Istituzioni inerti dinanzi alla speculazione dei privati

Da Bellunopress dell’11 maggio 2017 – Centraline idroelettriche e tutela del patrimonio culturale e del paesaggio. Istituzioni inerti dinanzi alla speculazione dei privati  Il fiume Piave e il Ponte della Vittoria Che dei politici locali, che dovrebbero difendere il territorio, allarghino le braccia dinanzi alle richieste di nuovi impianti idroelettrici nei luoghi più suggestivi del Piave, fa riflettere sul destino del nostro territorio. E’ di oggi la dichiarazione di resa incondizionata dell’assessore regionale Gianpaolo Bottacin e del consigliere provinciale Pierluigi Svaluto Ferro...
read more

Centraline sul Piave. Irma Visalli: “La Regione può e deve fare molto di più”

da Bellunopress del 12 maggio 2107 Centraline sul Piave. Irma Visalli: “La Regione può e deve fare molto di più” Irma Visalli In situazioni complesse come quelle delle centrali idroelettriche sul Piave , ognuno deve fare la sua parte, senza partitismo e senza facili “scarica barile” tra enti che provocano solo l’immobilismo. E se nessuno nasconde che lo Stato deve guardare le differenze tra i territori e dire basta agli incentivi per le centrali idroelettriche sulla Piave, il fiume più artificializzato d’Europa, lo è altrettanto che la Regione potrebbe tranquillamente fare il suo. E questo riguarda:...
read more

Bottacin: «Colpa di Unione europea e governo che danno incentivi»

Dal Corriere delle Alpi dell’11- maggio 2017 – Per la Provincia è difficile contrastare questi impianti.Bottacin: «Colpa di Unione europea e governo che danno incentivi» «Centraline tutelate da leggi nazionali» BELLUNO «Sulle centraline idroelettriche a Belluno e Ponte nelle Alpi dovrà decidere la Provincia: se non le vuole dovrà giustificare molto bene il proprio diniego, perché esiste una norma nazionale, la 387/2003 che definisce queste centrali “opere urgenti e indifferibili” in quanto rientrano nella legge che incentiva le energie rinnovabili». Le norme Potrebbero esserci poche...
read more
Pagina 1 di 3123